info@4profit.it

Ottimizzatori ICOPOWER

Il consumo di Energia come strumento di verifica fiscale

Il consumo di Energia Elettrica è una delle voci di costo più rilevanti dei bilanci d’esercizio di ogni azienda e rappresenta un indicatore per l’Agenzia delle Entrate.

Il Fisco può infatti desumere l’esistenza di un’evasione fiscale (ossia di maggiori corrispettivi non dichiarati dal contribuente), utilizzando i consumi di energia elettrica dell’azienda.

Più luce consumi, più produci. Più produci, più guadagni. È questo il sillogismo logico applicato dall’Agenzia delle Entrate.

Contenere i consumi di Energia Elettrica è dunque una necessità che ha una doppia valenza: ridurre significativamente i costi ed evitare spiacevoli verifiche da parte del Fisco.

In quest’ottica gli ottimizzatori ICOPOWER offrono un risparmio CONCRETO e MISURABILE a tutte quelle aziende che annualmente consumano dai 20.000 kWh in su.

Chi è ICOPOWER

ICOPOWER è un’azienda italiana, divenuta ormai multinazionale grazie all’ingresso di un fondo internazionale ed è presente in Europa, Africa e Sud America.

Nella progettazione dei propri apparecchi, ICOPOWER si avvale di partner tecnologici tra cui IBM, Lovato, Schneider, il Politecnico di Torino e quello di Milano.

Ad esempio, gli ingegneri IBM che hanno progettato i circuiti di misurazione della corrente elettrica degli ottimizzatori ICO, sono gli stessi che hanno progettato i circuiti dei contatori elettronici di ENEL (E-Distribuzione), a garanzia della massima affidabilità e della precisione di funzionamento in grado di quantificare al millesimo ed in tempo reale, i kWh risparmiati.

Le macchine ICO sono brevettate e la loro efficacia è stata testata e certificata ufficialmente dal Politecnico di Torino che nella sua relazione tecnica ha misurato un abbattimento reale dei kWh consumati, nella misura dell’11%/15% a parità di carico resistivo.

Principio di funzionamento

Gli ottimizzatori ICO lavorano sulla compressione della tensione e sulle perdite di rete che generano dispersione di energia e il conseguente effetto Joule (produzione di calore). Sono dunque apparati che fanno Energy Saving e non (solo), Power Quality come i rifasatori o gli stabilizzatori di tensione dei concorrenti.

Ricordiamo infatti che le macchine che hanno funzioni di Power Quality, non fanno saving in quanto per svolgere il loro compito di stabilizzazione e “pulizia” dell’energia, consumano corrente!

Il principio che consente il “miracolo” della compressione della tensione e quindi del risparmio di energia consumata, deriva dal fenomeno dell’induttanza. Quando il trasformatore degli ottimizzatori ICO viene attraversato dall’energia elettrica, si genera un campo magnetico variabile (induttanza), che “identifica”, “cattura” e “purifica” le perdite di rete e reimmette energia attiva e stabilizzata sul circuito elettrico. È come un filtro che “riconosce” e fa defluire l’energia attiva, mentre blocca le perdite di rete e le ritrasforma in energia attiva che poi viene reimmessa sull’impianto.

Per questo, oltre ad ottenere un risparmio sui consumi fino al 15%, gli ottimizzatori ICO allungano la vita dei macchinari e abbattono l’energia reattiva come un rifasatore.

Hai bisogno di chiarimenti? Contattaci.

Il nostro staff sarà lieto di fornirti le informazioni che desideri

Digiprove sealCopyright protected by Digiprove © 2020